Cos'è la Mediazione Familiare

Psicologa Clinica, Pedagogista
e Mediatrice Familiare

dott.ssa Daniela Pipinato

La mediazione familiare è un intervento di sostegno alla famiglia che si trova ad affrontare un periodo di crisi e/o di conflitto in seguito ad una separazione/divorzio o alla fine di un'unione di fatto. Il percorso è guidato da un professionista che, come terzo neutrale, aiuta i genitori nel processo di riorganizzazione delle relazioni familiari per il raggiungimento di accordi stabili e duraturi per tutto il sistema familiare. E’ quindi un intervento concreto, che si basa su una concezione sistemica e relazionale della natura umana e dei relativi passaggi di sofferenza e di conflitto, valorizzando la relazione del singolo con i sistemi di riferimento. Tra i diversi tipi di accompagnamento a livello psicologico, si pone come una risorsa specifica, che parte dalla consapevolezza di quanto sia lungo e difficile il processo della separazione sul piano emotivo e relazionale. La Mediazione opera per ristabilire la comunicazione tra coniugi/conviventi che stanno affrontando la separazione di coppia, ma che sono chiamati ad interagire per quel legame genitoriale che li terrà comunque uniti per sempre. L’attenzione è quindi rivolta prevalentemente ai figli coinvolti nella separazione, il mediatore cercherà di spostare il focus sempre su di loro per aiutare i genitori a prendere le decisioni più adeguate. Le motivazioni delle persone che richiedono un percorso di Mediazione Familiare sono costituite sia dal bisogno di aiuto e sostegno nella gestione del conflitto, sia dal desiderio di favorire la crescita serena dei figli. I due aspetti strettamente connessi tra loro, portano la Mediazione ad avere un occhio di riguardo sui figli: il modo migliore per mettere i bambini al primo posto è infatti quello di ridurre il conflitto tra i loro genitori. Il percorso prevede una serie di incontri, individuali e di coppia, durante i quali i genitori, insieme al mediatore, lavorano per trovare accordi concreti rispetto alla gestione della vita quotidiana con i figli, con particolare attenzione agli aspetti educativi: in questo contesto, gli accordi arrivano ad essere duraturi perché frutto di una reale condivisione all’interno di un tempo e di uno spazio in cui la coppia ha potuto confrontarsi, riflettere e spesso con qualche fatica è riuscita a mettere l’amore per i propri figli al primo posto. E’ possibile concordare con i genitori il coinvolgimento dei figli in alcuni incontri di mediazione, in modo da fornire uno spazio adeguato dove poter dar voce alle loro preoccupazioni, essere informati e rassicurati fornendo nel contempo il chiaro messaggio che c’è qualcuno che “si sta occupando” di quanto sta accadendo tra mamma e papà. I figli infatti hanno bisogno di certezze, in modo particolare nei passaggi di crisi, hanno bisogno di sentire che mamma e papà continuano ad esserci e ad amarli anche se il rapporto tra loro è cambiato e non vivono più insieme, hanno bisogno di sapere e sentire che non c’entrano nulla nei problemi che hanno generato la separazione. I figli hanno quindi bisogno di risposte e non di silenzi, per questo i genitori saranno accompagnati a capire “come comunicare ai propri figli che mamma e papà si stanno separando”, passaggio fondamentale perché ciascun membro possa avviare un personale percorso di elaborazione e conseguente accettazione.
L’intervento di mediazione si colloca al di fuori dell’ambito giudiziario con la garanzia del rispetto del segreto professionale. Il numero degli incontri non è prefissato, così come la tipologia delle questioni da trattare ma il percorso nella lunghezza e nei contenuti viene concordato in base ai bisogni presentati.


Dott.ssa Daniela Pipinato - Psicologa - N° iscrizione Albo: 11881 - via Paolotti 3 - 35121 - PADOVA (PD) - P.IVA 04376090280